▷ Cosa vedere a Castelrotto - Ufficio Turistico Castelrotto vacanze
sicure
Richiesta Prenotazione

Cosa vedere e cosa fare a Castelrotto

Consigli per scoprire l'Alpe di Siusi

Trascorrerai giornate indimenticabili in un posto magnifico: a Castelrotto, situato ai piedi dell’Alpe di Siusi.

Qui troverai le nostre proposte per delle vacanze perfette:

Marinzen mit Lift und Kastelruth im Hintergrund

Malga Marinzen:

La piccola malga è situata sull’Altopiano dello Siciliar a 1500 metri. È proprio in questo luogo che Denise Karbon e Peter Fill hanno imparato a sciare. Potrai raggiungere la malga da Castelrotto in pochi minuti con la seggiovia.

  • più informazioni

    Potrai concederti una pausa per mangiare sull’ampia terrazza soleggiata del rifugio Marinzen oppure fermarti nella baita tradizionale chiamata Schafstall (ca. 15 minuti a piedi dalle “Panche delle Streghe”). I più piccini troveranno anche un recinto con degli animali da accarezzare, un parco giochi e un laghetto per la pesca. Il rifugio di Marinzen è il punto di partenza ideale per intraprendere delle escursioni meravigliose.
    Scopri ulteriori informazioni sull’Alpe di Marinzen

historisches Trachtenmuseum in Kastelruth

Museo dei Costumi Tradizionali

Nel museo dei costumi tradizionali della residenza storica Lächler, nel centro del paese di Castelrotto, troverete molti costumi storici con i loro accessori del XVIII, XIX e XX secolo, e una collezione di fotografie storiche.

piu informazioni ›
Besuchen Sie das Kastelruther Spatzen Museum

Il museo dei "Kastelruther Spatzen"

In questo museo potrete conoscere tutta la realtà dei “Kastelruther Spatzen” (un popolare  gruppo musicale altoatesino) ed acquistare molti souvenir.

  • Orari d'apertura

    Lunedì – Venerdì:
    alle 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00

    Sabato:
    dalle 09.00 alle 12.00

Einzigartiger Kirchturm von Kastelruth mit Blick auf den Schlern und Santner

Il campanile di Castelrotto

Il campanile di Castelrotto con le sue 298 scale di legno ed un’altezza di 82 metri è il terzo campanile più alto dell’Alto Adige. Si dice anche che abbia le campane più belle dei dintorni.

Prenotazione per una visita guidata: ogni martedì alle 10.00

Bewundern Sie die alten Mauerreste des Castellum ruptum

Castellum ruptum

Visita il luogo d’origine del nome Castelrotto. Potrai visitare i resti delle mura del castello di Castelrotto (“castellum ruptum”) presso la cappella sul monte Kofel.

Kleiner Spaziergang auf dem Kofel

Passeggiata verso il Kofel

Una volta superato lo stretto passaggio in salita verso il colle Kofel, a sinistra si presenta il lato posteriore della dimora rappresentativa Krausegg con i suoi pesanti balconi finestrati tardogotici.

  • piú informazioni

    La “locanda della torre” (Turmwirtshaus) compare nel 1511 come “Haus in der Schmalzgruben” (costruzione dello Schmalzgruben), che a distanza di pochi anni fu acquistata dalla famiglia Kraus di Sala e utilizzata per oltre 150 anni come sede del tribunale. A sinistra si trova il pittoresco Steinerhaus, l’ultimo casale del centro cittadino.

Mauerreste und antike Kapelle

Kofel

La splendida vista dei tetti, delle aree circostanti vicine e lontane e il parco invitano a rilassarsi.

  • più informazioni

    Sullo spazioso e ventilato colle si trovano le sette cappelle del calvario e la fontana del giubileo dell’imperatore Franz Josef. Verso la fine del XVII secolo la famiglia Kraus di Sala fece demolire le fatiscenti mura fortificate medioevali e all’altezza del colle fece disporre il monte Calvario di sette cappelle. Soltanto la torre del conte del castello continua a vivere come doppia cappella e dona ancora un’idea sbiadita della precedente roccaforte. In occasione del 60° anniversario dell’imperatore Franz Josef I la comunità di Castelrotto realizzò nel 1908 la fontana del giubileo, in posizione centrale sul Kofel, consentendo ad Eduard Burgauner di realizzare un pittoresco allestimento. Dopo la Prima Guerra Mondiale fu necessario coprire il ritratto dell’imperatore, tuttavia, durante l’ultima ristrutturazione fu riportato alle condizioni iniziali. Allo stesso tempo, con la realizzazione della fontana del giubileo, tutta la cupola fu trasformata in un luogo di relax con panchine e percorsi per passeggiate.

Größte Hochalm Europas - Seiseralm

Alpe di Siusi

L’Alpe di Siusi è l’altopiano più grande d’Europa. Si estende su una superficie di 56 km², che corrisponde a 8000 campi da calcio ed è uno dei posti più meravigliosi che si possano trovare nelle Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Heimische Düfte und Heilkräuter finden Sie am Pflegerhof

Maso Pflegerhof

Un paradiso di colori e profumi vi aspetterà al maso Pflegerhof. Già dal 1982, a 800 m e su 17 ettari di superficie vengono coltivate con amore e abilità contadina circa 500 qualità diverse di 80 erbe e spezie. 

Spannende Wanderung für alle Naturbegeisterten

Il sentiero naturalistico dei geologi

Qui potrai rivivere milioni di anni di storia della geologia. Il sentiero dei geologi è una delle escursioni più interessanti nelle Dolomiti. Lungo il percorso si trovano 10 tavole informative che descrivono la formazione geologica delle rocce.

Mittelalterliche Burg am Rande von Kastelruth

Castel Trostburg

La storia del Castel Trostburg risale al 12° secolo.
Orari di apertura: Da giovedì santo a fine ottobre.

  • più informazioni

    I visitatori potranno ammirare i portali e gli archi delle finestre romaniche, la fortezza gotica dell’epoca del menestrello Oswald von Wolkenstein e le decorazioni tardo gotiche del XV secolo e della prima metà del XVI secolo. Inoltre, si potranno ammirare sia sale sfarzose e pannelli del XVI e XVII secolo, così come stucchi e arredamento risalente all’epoca rinascimentale.

    Ulteriori informazioni

Erlebnis für Kinder mit Hexe Martha

Escursione con la strega Martha

Esplorare posti mistici sull’Alpe di Siusi, entrare in contatto con un’atmosfera medievale nel castello Prösels, preparare un cibo magico e vivere un’escursione notturna stregata.

Spannende Wanderungen auf dem Puflatsch zu den Hexenbänken

Monte di Bullaccia

Dall’Alpe di Marinzen sali sul Monte Bullaccia e sull’Alpe di Siusi. L’escursione sarà impegnativa e faticosa, ti attenderanno però delle stupende viste panoramiche e le suggestive Panche delle Streghe.

Geschichte der Bauern in Südtirol

Il museo del Contadino

Michl Jaider del Tschötscherhof, risalente al XVI secolo, ha conservato antichi attrezzi come: l’erpice, l’aratro, la trebbiatrice, il mulino a vento, i rastrelli e tant’altro ancora.

  • Orari d'apertura

    dal 1 marzo al 30 novembre da giovedì a martedì dalle 9.00 alle 20.00

Geschichte der Schule in Südtirol

Il museo della Scuola

Scopri la scuola del passato e quella di oggi

  • Orari d'apertura

    Orari d’apertura: da Pasqua a Ognissanti; lunedì, mercoledì, venerdì dalle 10.00 alle 16.00

Genuss, weihnachtliche Stimmung und musikalische Begleitung

Mercatino di Natale a Castelrotto

Il mercatino di Natale a Castelrotto offre un’atmosfera idilliaca, delle prelibatezze preparate da contadini e gastronomi e dei prodotti fatti a mano dai contadini e dagli artigiani.

Blick auf den Kirchturm und den Bergen vom Kofel aus

Come arrivare
a Castelrotto

Come arrivare