Richiesta Prenotazione

Skistar Peter Fill

L'eroe di Castelrotto

“Un altro ottimo tempo”

Peter Fill era un normalissimo giovane di Castelrotto, che ha dato inizio a una storia di successo, quando ha scoperto la sua passione per lo sci alpino.

Oggi nel mondo dello sci, quest’amante della natura dagli occhi scuri e dal sorriso ammaliante è famoso molto oltre i confini della sua terra ed è entrato a far parte della “leggenda”. Peter è stato il primo atleta della nazionale italiana ad aggiudicarsi la Sfera di cristallo nella Coppa del Mondo di discesa libera, oltre a essere il vincitore della Coppa del Mondo di combinata 2018.

  • storia di successo

    Peter, secondogenito di Luzia e Alois Fill, è nato il 12 novembre 1982 a Castelrotto, 2 anni prima della sorella minore Bettina.

    Il suo talento sugli sci è innato. Sara, la sorella maggiore di lui di 2 anni, è stata un’eccellente sciatrice, prima di dovere abbandonare questo sport a causa di problemi alla schiena, e sua cugina è la famosa slalomista Denise Karbon. Ben presto, questo ragazzo sveglio comincia a interessarsi allo sci alpino e i genitori notano subito il suo talento, stimolandolo e appoggiandolo con passione.

    Dopo la scuola dell’obbligo, Peter inizia l’apprendistato come carrozziere, oltre ad allenarsi duramente; un faticoso impegno che non è stato invano. A febbraio 1999, all’età di 17 anni, vince l’oro ai Campionati nazionali juniores in tutte e quattro le discipline, mentre a livello internazionale s’aggiudica la prima medaglia nel 2001: il bronzo nello slalom gigante ai Mondiali juniores.

    L’anno successivo, vince il Campionato mondiale juniores nel super-G: una grande svolta. Questa medaglia, infatti, gli assicura un pettorale per la sua prima Coppa del Mondo, il 7 marzo 2002, dove si classifica dodicesimo. Il medesimo anno, con il sesto posto nello slalom gigante della Val d’Isère, ottiene il suo primo piazzamento in Coppa del Mondo tra i migliori dieci. Un evento da celebrare e, in seguito al quale, lo zio Norbert Rier, cantante dei Kastelruther Spatzen, gli dedica una canzone: “Wieder mal a super Zeit” (Un altro ottimo tempo, ndt), presagio dei successi del nipote.

    Oggi, Peter scia nel Gruppo sportivo dei Carabinieri ed è in grado di vivere solo della sua attività sportiva. Oltre a questa passione, il suo cuore appartiene interamente a Manuela, la moglie, e ai loro 3 figli, con cui trascorre più tempo possibile.

    In estate, quando il regolare allenamento con i pesi gli lascia tempo per se stesso, questo padre di famiglia di 1,75 m salta volentieri in sella alla sua moto e mountain-bike, gioca a golf e calcio. Poi, prima che cadano i primi fiocchi di neve, prepara gli sci, per dare nuovamente il meglio di sé negli allenamenti e nelle gare.

    Il suo grande punto forte è la velocità, che gli consente di trionfare soprattutto in discipline quali discesa libera, super-G e combinata, un successo che ha dimostrato soprattutto nel 2015/2016, la sua stagione, quando è entrato nella TOP 10 di tutte le gare di discesa libera, eccetto quella a Santa Caterina.

    Il 23 gennaio 2016, ha sorpreso tanto i colleghi del suo team quanto gli spettatori con la vittoria della discesa libera dell’Hahnenkamm a Kitzbühel. Non a torto, il famigerato percorso di gara “Streif” è noto come uno dei più difficili e pericolosi al mondo. Numerose gravi cadute, infatti, hanno gettato un’ombra sulla gara, che è stata interrotta dopo la partenza dell’atleta con il pettorale nº 30. Tuttavia, si è tenuto conto della classifica di disciplina, che ha consacrato Peter Fill “re della Streif”.

    Al termine di questa straordinaria stagione, è stato il primo altoatesino e italiano a vincere la Coppa del Mondo di discesa libera nella classifica generale. Che gran momento! Peter, in ginocchio per la gioia, quando ha realizzato che con la vittoria ha scritto la storia di questa disciplina, urlava ripetutamente “yes”.

  • Peter Fill Skistar aus Kastelruth
  • Skistars aus Kastelruth
  • Peter Fill Skistar aus Kastelruth

Denise Karbon

La leggenda dello sci

Finora, Denise è stata campionessa del mondo juniores nello slalom gigante, ha vinto due medaglie ai Mondiali, sei gare di Coppa del Mondo e s’è aggiudicata una Coppa del Mondo nel gigante.

In occasione dei Mondiali, Denise è stata insignita della medaglia d’argento nel 2003 a St. Moritz e di quella di bronzo nel 2007 ad Åre, entrambe nello slalom gigante. Durante la stagione di Coppa del Mondo 2007/8, ha vinto quella generale nel gigante, oltre ad avere conquistato altre 6 medaglie.

  • Denise Karbon Skistar aus Kastelruth
  • Denise Karbon Skistar aus Kastelruth
  • Skistars aus Kastelruth

Come arrivare
a Castelrotto

Come arrivare